%cf%83%cf%83%cf%83

Libri greci a Venezia (2): ‘’Una biblioteca d’autore” Giornata di studi in onore di Mario Vitti

Ελληνικά

Il prossimo 16 dicembre 2017 si svolgerà a Venezia una giornata di studio su “Libri greci a Venezia (2): una biblioteca d’autore” promossa dalla Prof.ssa Associato di Lingua e Letteratura Neogreca Caterina Carpinato per festeggiare l’acquisizione della biblioteca privata di Mario Vitti da parte dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. La Fondazione Ellenica di Cultura Italia sostiene e patrocina la manifestazione.

Nel 2008, grazie ad un finanziamento del Ministero della Cultura di Grecia, l’Università Ca’ Foscari di Venezia aveva ricevuto gran parte della biblioteca personale di Vitti, il decano della neogrecistica internazionale.

Il fondo, arricchito dai libri raccolti nell’utlimo decennio, costituisce oggi una preziosa risorsa per gli studi di greco (e in particolare di neogreco)  (http://www.unive.it/nqcontent.cfm?a_id=87519).

Si era già svolto un incontro (Libri greci a Venezia) al quale avevano partecipato studenti e docenti di Ca’ Foscari ed era stata pubblicata per l’occasione la ristampa anastatica dell’antologia ΄΄Poeti greci contemporanei΄΄ (1884)
http://www.unive.it/nqcontent.cfm?a_id=56992&image=3

In seguito sono stati ricevuti e catalogati (grazie ad un finanziamento del Ministero della Cultura di Cipro) altri libri che costituiscono l’ultima tranche della biblioteca privata di Vitti, il quale -nel periodo intercorso- ha continuato a studiare, ad acquistare libri e ad aggiornare la sua Storia della letteratura neogreca, ripubblicata a Venezia per le edizioni Cafoscarina di Venezia nel 2016.

Il prof. Vitti (1926), infatti, nel corso dell’ultimo decennio, è stato attivo nel campo dei nostri studi (nel 2011 è venuto a Ca’ Foscari per studiare alla Baum e  ed è stato ricevuto in Rettorato con un piccolo ringraziamento per la preziosa donazione: http://www.unive.it/nqcontent.cfm?a_id=87519).

La giornata del prossimo 16 dicembre, alla quale partecipano studiosi italiani e stranieri esperti di lingua e letteratura neogreca (Kostas Staikos, Dimitris Arvanitalis, Evripidis Garandudis, Paola Maria Minucci, Christos Bintoudis)  non è dunque solo un omaggio allo studioso e alla sua collezione di libri (che rende la Biblioteca di Area Umanistica di Ca’ Foscari una delle più ricche e specializzate nel settore sul territorio nazionale), ma costituisce un incontro scientifico sullo stato degli studi di Lingua e letteratura neogreca in Italia, aperto ad esperti italiani e stranieri.

Nel pomeriggio è prevista una visita all’Ateneo Veneto, dove nell’Ottocento, importanti personalità di origine greca, hanno avuto un ruolo attivo nella promozione della cultura e dell’idea di libertà.

La presenza dei greci (e del greco) a Venezia è una realtà congenita con la città: del resto anche a Ca’ Foscari, sin dalla sua nascita nel 1868 venne attivato l’insegnamento della lingua neogreca. Poi – quando qualche anno dopo il docente Kostantinos Triantafillis lasciò Venezia per una migliore offerta all’Orientale di Napoli, l’attività didattica è stata interrotta fino agli inizi degli anni ’90 del secolo scorso, quando grazie all’allora direttore dell’Istututo Ellenico di Studi Bizantini e Postbizantini, l’indimenticabile Nikolaos Panagiotakis e alla disponibilità della prof. Lucia Marcheselli Loukas, venne riattivato l’insegnamento che dal 1998 è ricoperto da Caterina Carpinato.  La Grecia, fino al 2011, ha sostenuto con finanziamenti e con un lettore di scambio, l’insegnamento.

Agli inizi del 2017,  la Presidenza della Repubblica di Grecia e la Ambasciata d’Italia ad Atene, in occasione della visita nel gennaio scorso del Presidente della Repubblica Italiana Sergio  Mattarella ad Atene, hanno chiesto alla Professoressa  di Ca’ Foscari Caterina Carpinato di presentare lo stato degli studi di greco in Italia e le prospettive future per i rapporti bilaterali in ambito culturale.
Anche per questa ragione alla nostra giornata di studi, ad un anno esatto da quella svoltasi ad Atene in onore di Vitti:
http://www.kathimerini.gr/888193/article/epikairothta/ellada/timhtikh-ekdhlwsh-gia-to-mario-vitti-sto-moyseio-mpenakh

Prenderà parte, insieme ad altri insigni studiosi del nostro settore, anche la dott. Sophia Hiniadou Cambanis, Consigliera di Stato per gli Affari Culturali.

Nel corso della giornata si darà, inoltre, notizia di un programma di iniziative congiunte,  denominato “Tempo Forte”, che si svolgeranno nel corso del 2018 nell’ambito dei recenti accordi bilaterali (all’interno delle quali si svolgerà un incontro  anche in occasione di “Incroci di Civiltà”, manifestazione culturale promossa dall’Università Ca’ Foscari nella primavera del 2018) e dell’anno europeo del patrimonio culturale.

 Ιl Programma della giornata di studio