2014-03-24-ΤΕΡ-canto popoplare greco

«Il canto popolare greco»: incontro musico-letterario a Trieste

Ελληνικά

Nell’ambito della loro attività per i programmi educativi, la Fondazione Ellenica di Cultura – Sezione Italiana, l’Università di Trieste – Lingua Neogreca e la Comunità Greco-orientale di Trieste organizzano l’annuale incontro musico-letterario delle scuole di neogreco dal titolo “Il canto popolare greco”.

Il canto popolare (δημοτικό τραγούδι) trae il suo materiale dalla tradizione popolare orale. Si è sviluppato nell’ambito dei Balcani, è lo specchio dei sentimenti più profondi di ogni popolo ed è collegato alle sue attività sociali. Le origini dei canti popolari greci si perdono nel buio dei tempi e presentano un’ enorme varietà ed eterogeneità tanto da costituire un genere letterario a sé.
A introdurre l’incontro musico-letterario ci sarà Maria Kassotaki, esperto linguistico di lingua neogreca dell’Università di Trieste, la quale ha curato la scelta delle canzoni. Il programma prevede anche la lettura dei testi in greco e in italiano da parte degli studenti di neogreco delle scuole della Fondazione Ellenica di Cultura – Sezione Italiana, dell’Università di Trieste, della Comunità Greco-Orientale di Trieste e del Liceo in Lingua Slovena di Trieste “France Prešeren”. Le canzoni popolari verrano presentate da Irene Brigitte (voce), Giovanni Settimo (chitarra), Andrea Monterosso (violino) e dal coro “Messoghios” diretto dal Maestro Ioanna Papaioannou.

Le canzoni che verranno presentate sono:
1. Dove stai andando signora formica – Πού πας αφέντη μέρμηγκα (Cefalonia)
2. Come si coglie l’amore (trad. T. Sangiglio) – Πώς πιάνεται η αγάπη (Zonaràdikos – Tracia orientale)
3. Ti amo perché sei bella – Σ’ αγαπώ γιατί είσαι ωραία (Asia Minore)
4. Un labbro rosso ho baciato – Κόκκινο αχείλι εφίλησα (Isola di Naxos)
5. Non ti voglio più – Δε σε θέλω πια (Asia Minore)
6. Il saluto (Il mare) – Αποχαιρετισμός (Η Θάλασσα) (Creta)
7. Tesoro mio – Τζιβαέρι (Smirne)
8. Qui sull’’erba sottile – Δω στα λιανοχορταρούδια (Tracia)
9. Madonna ti saluto – Έχε γεια Παναγιά (Tracia orientale, Costantinopoli)
10. Scenderò nell’Ade (traduzione T. Sangiglio) – Στον ‘Aδη θα κατέβω (Isola di Corfù)
11. Piccolo mio mare – Θαλασσάκι (Isola di Naxos)
12. Forse hanno visto il mio amore (trad. T. Sangiglio) – Μην είδαν την αγάπη μου (Grecia continentale)
13. Te l’ho detto e te lo ripeto – Σ’το ‘πα και σ’το ξαναλέω (Asia Minore)
14. Tik tak – Τικ Τακ (Asia Minore)
15. Nelle isole dell’’Egeo – Μες στου Αιγαίου τα νησιά ( Mare Egeo)
16. Soffia venticello -– Φύσα αεράκι

Venerdì 23 maggio 2014, ore 18
Sala Giubileo – Filoxenia, Riva III Novembre 9, Trieste